Finiture

Il ruolo fondamentale dei prodotti vernicianti all’acqua

By 10 Ottobre 2021 Maggio 10th, 2022 No Comments

nella produzione del serramento in legno

Finiture

Per le aziende che si definiscono “cultrici” del legno, come la Derthona Serramenti di Viguzzolo, in provincia di Alessandria, la finitura del prodotto è senza dubbio un fattore fondamentale, se non addirittura un valore aggiunto dello stesso, che concorre ad assicurarne la qualità e la durata nel tempo.

A ciò si aggiunga l’interesse e la cura dell’ambiente circostante: accortezza imprescindibile per chi ha a che fare quotidianamente con del materiale vivo, che ha bisogno, in quanto tale, per sé e per chi lo lavora, di un ambiente adeguatamente salubre. La somma di questi fattori è il risultato della scelta ventennale di Derthona di verniciare all’acqua i propri serramenti, interni ed esterni. «La validità delle vernici che utilizziamo, unita naturalmente alla perizia di chi le applica, ci permette di raggiungere alti standard qualitativi in termini di prodotto finito» afferma Claudio Sterpi, titolare e responsabile tecnico dell’azienda, che si avvale dell’efficace servizio offerto da Francesco Bertuca, agenzia Sirca (Berwood & Steel), per la fornitura dei prodotti all’acqua. Questi ultimi, oltre che essere a basso impatto ambientale, assicurano una maggiore durata in relazione all’esposizione all’esterno, consentono una buona elasticità del legno e non tendono ad ingiallire; tutti elementi che concorrono a mantenere a lungo il serramento inalterato. «Una buona vernice è tale in quanto protettiva e decorativa allo stesso tempo e quella a marchio Sirca adempie in maniera soddisfacente a questo compito di primaria importanza» prosegue Claudio Sterpi.

derthona03

In produzione

In Derthona, l’accuratezza della lavorazione del legno si riscontra nella filiera produttiva, completamente internalizzata e controllata. Tutto parte dalla stagionatura del legno, necessaria per garantirne la dovuta stabilizzazione, che avviene pressoché dopo un anno: ciò evita, nelle fasi operative, eccessive variazioni dimensionali e, di conseguenza, eventuali distacchi del film di vernice.

L’estrema cura di ogni fase della lavorazione parte sin dal principio, vale a dire dalla scelta della materia prima: «l’importanza del materiale è fondamentale per soddisfare al meglio le esigenze più disparate -sottolinea Claudio Sterpi-; anni d’esperienza ci hanno insegnato a riconoscere quale tipo di legno si presta maggiormente ad una realizzazione piuttosto che a un’altra. Abbiamo ad esempio una vera cultura della lavorazione dell’abete di douglas».

La disponibilità di svariati m³ di materia prima nel magazzino, la presenza di attrezzature, macchinari e tecnologie innovative e la presenza di personale specializzato è indice di puntualità e competenza nei confronti delle diverse richieste della clientela. «Abbiamo preferito internalizzare completamente la produzione per mantenere tutto sotto controllo, con la conseguente possibilità di correggere eventuali errori già durante la preparazione del legno – produciamo anche lamellare -, fase fondamentale da monitorare per ottenere un buon risultato» prosegue Claudio Sterpi.

La verniciatura

La verniciatura è strettamente connessa con la preparazione della materia prima: più quest’ultima fase segue puntualmente delle procedure ben precise, più è garantita, in esposizione all’esterno, l’inalterazione della finitura.

La perizia data dall’esperienza del team Derthona, costituita da un notevole bagaglio di accorgimenti (come nel caso dei serramenti per contesti d’epoca in cui il fondo viene applicato a spruzzo mentre la finitura viene data a pennello) da utilizzare nelle varie fasi operative, consente di raggiungere risultati di prodotto finito davvero sorprendenti soprattutto in termini di finiture piacevoli tanto alla vista quanto al tatto. Ne è chiaro esempio il serramento mogano meranti al termine della produzione.

Il ciclo base di verniciatura è composto da: impregnante applicato a flow-coating, fondo applicato a spruzzo manualmente in cabina, levigatura e finitura. L’essiccazione avviene a temperatura ambiente.

Conclusioni

«Per un artigianato “industrializzato” come noi -prosegue Claudio Sterpi-, la cura del dettaglio è fondamentale. È per questo che ogni scelta, sia a livello di macchinari per la lavorazione del legno, progettati e programmati appositamente per realizzazioni pressoché artigianali, sia a livello di prodotti vernicianti all’acqua altamente prestanti, è la più scrupolosa possibile. L’alluvione dello scorso anno ci ha danneggiato e rallentato ma non scoraggiato: l’intenzione attuale è quella di crescere tanto a livello di spazi, quanto in riferimento all’innovazione tecnologica mantenendo come punto fermo la salvaguardia dell’ambiente».

Leave a Reply

*

Translate »