Finiture

Finiture a polveri, tradizione e innovazione

By 10 Marzo 2021 Maggio 10th, 2022 No Comments

nella produzione di tende da sole e pergole

Finiture

A servizio dell’innovazione e del gusto, dello stile e delle esigenze personali del cliente, per la BT Group di Lesmo, provincia di Monza e Brianza, specializzata nella produzione di tende da sole, pergolati e vele, non può che essere di primaria importanza l’attenzione alle finiture, effettuate con vernici a polvere.

Per esaudire le richieste specifiche dei clienti, al passo con l’evoluzione dello stile e delle attuali tendenze del mercato, l’azienda impiega la propria professionalità ed esperienza nella realizzazione di prodotti finiti personalizzati nel dettaglio. Per adempiere a questo compito, la BT Group in collaborazione con il fornitore di vernici in polvere a base poliestere, ha creato alcuni colori particolari.

03

Per soddisfare al meglio la politica della celerità del servizio, principale punto di forza dell’azienda, BT Group si avvale della verticalizzazione del processo produttivo, controllando in tal modo, personalmente, l’intera filiera.

«La produzione verticalizzata ci permette di mantenere il primato in termini di efficienza del servizio. Cerchiamo di soddisfare il cliente in celerità e qualità» dice Andrea Radaelli, della famiglia proprietaria. Questa scelta innovativa è avvalorata dal plus valore che contraddistingue l’azienda: il controllo costante di ogni passaggio del processo produttivo da parte di un addetto competente che certifica la qualità e la buona riuscita dell’operato e ne garantisce l’eccellenza. Il tutto unito all’obiettivo fondamentale legato, soprattutto per quanto riguarda la verniciatura, alla personalizzazione, considerata un vero e proprio diritto del cliente da soddisfare impeccabilmente adottando, volta per volta, soluzioni a misura di ogni singolo gusto ed esigenza.

Le fasi produttive, interamente internalizzate appunto, e controllate rigidamente, partono dalla principale: la progettazione. «Abbiamo uno studio interno di progettazione creato appositamente per dare concretezza ai desideri dei clienti, in cui “innovazione” rappresenti la parola d’ordine» spiega Andrea Radaelli. I professionisti di questo settore perseguono costantemente gli intenti evolutivi dell’azienda, di pari passo con l’attenzione al rispetto dell’ambiente e, in termini di creatività, analizzando continuamente le ultime tendenze. La fonderia, costruita nel 1990, rappresenta la seconda fase del processo produttivo, quella in cui viene realizzata la componentistica che andrà a costituire i prodotti. Essa si estende su 1200 m2 di superficie ed è dotata di macchinari di ultima generazione, come del resto lo è anche l’impianto di verniciatura, ad altissima prestazione.

La disposizione in magazzino, di svariate tonnellate di alluminio da fondere rappresenta una delle sfumature qualitative principali della BT: «la celerità che ci contraddistingue è dovuta principalmente alla solidità economica che ci identifica: ordinare il materiale dopo avere ricevuto la commessa, rallenterebbe notevolmente il processo» spiega Alessandro Citterio, responsabile ufficio acquisti.

La verniciatura

Fiore all’occhiello del processo produttivo riguarda la fase di verniciatura a polveri, che rappresenta il punto d’orgoglio dell’azienda in termini di qualità.

«Verniciamo anche per conto terzi poiché il nostro obiettivo è quello di dare una continuità all’impianto (lavorando tutto l’anno su due turni), dal momento che la produzione si concentra prevalentemente nei picchi stagionali» dice Andrea Radaelli. Prima tappa dell’iter della verniciatura è il processo di pretrattamento, attuato con prodotti nanotecnologici, privo di metalli pericolosi, che garantisce un’ottima resistenza alla corrosione: «abbiamo eseguito dei test per la resistenza alla nebbia salina e da 500 ore siamo arrivati a 1000. Stiamo cercando tuttavia di arrivare a 1500 ore per ottenere la certificazione Qualicoat» continua Andrea Radaelli. La fase di verniciatura è effettuata nella cabina di applicazione manuale, con pistole elettrostatiche, segue la polimerizzazione in forno ad aria calda.

Soprattutto in questa fase del processo, si presta attenzione all’impatto ambientale per garantire prestazioni superiori. Seguono poi, a completamento di questo processo verticalizzato, la confezione, l’assemblaggio e lo stoccaggio. La lavorazione dell’alluminio affianca, seppur in maniera minore, quella del legno, sia nazionale che importato (ad esempio l’Ipè dal Brasile), richiesto per lo più per rivestire le strutture portanti o realizzare pavimentazioni esterne.

Soluzione ideale, riuscita eccellente

La proficua collaborazione della BT Group con il suo fornitore di prodotti vernicianti in polvere si fonda principalmente sulla condivisione del principio della salvaguardia dell’ambiente e della sicurezza e salute sia dell’operatore che dell’utilizzatore finale, abbinato alla garanzia di qualità. I rivestimenti in polvere termoindurenti non sono costituiti infatti da materie prime che richiedono un’etichettatura particolare, come ad esempio i metalli pesanti. Il fornitore di vernici in polvere ha realizzato, in base all’esigenza del gruppo BT, quattro colori particolari (grigio metal chiaro, bronzo antico, grigio silver, bianco metal), in conformità coi valori distintivi che identificano l’azienda. Le vernici in polvere utilizzate sono tutte a base poliestere, dotate di ottima resistenza ai raggi UV e alle più avverse condizioni climatiche: vengono infatti utilizzate prevalentemente per ciò che deve resistere all’esterno.

Conclusioni

«Ci piace definirci “artigianato industriale” per la coesione armonica di tradizione artigianale e avanguardia tecnologica» dice Andrea Radaelli. Il risultato della maestria di questa imprenditoria tutta italiana, riscuote successo anche all’estero, ad esempio negli U.S.A, in Canada o in Brasile. La cura minuziosa del design moderno, unito ad eleganza e particolarità, convive in modo sintonico col principio di semplicità e funzionalità, indicatori inconfondibili del valore dell’azienda.

Leave a Reply

*

Translate »