Colore

Armonie di colori per un nuovo concetto di porta di sicurezza

By 11 Novembre 2021 Novembre 15th, 2021 No Comments

Armonie di colori per un nuovo concetto di porta di sicurezza

Colore

Grazie all’uso di colori, materiali e finiture scelte ad hoc, anche le porte di sicurezza possono diventare oggetti iconici: è il caso di Nova (Oikos Venezia) che ribalta il concetto di porta blindata, diventando una finestra aperta – almeno per la vista – verso il paesaggio esterno, con il quale si armonizza secondo una selezione di colori scelti per adeguarsi alle dominanti cromatiche e materiche dei diversi contesti e ambienti.

«Progettiamo e produciamo internamente, dedicandoci a progetti esclusivi e personalizzati – introduce la nuova linea di porte Fabio Buscato, titolare con Mario Biancolin di Oikos Venezia, azienda con sede a Gruaro, in provincia di Venezia – che rispondono principalmente alle esigenze di progettisti e architetti. É il nostro modo di proporci al mercato, che nasce dalla nostra tradizione – il nostro marchio è composto anche del termine “Venezia”, la città che ci ispira – ma si evolve attraverso processi produttivi di tipo industriale. Per arricchire la nuova collezione Nova con 12 finiture originali e innovative ci siamo ispirati al progetto “Color Design” di Lechler».

02

Caratteristica di questo progetto, oltre alla continuità tra interno ed esterno data dalla presenza della grande superficie vetrata, è la possibilità di garantire ad ogni contesto il suo colore: dai toni scuri a quelli chiari, dai caldi ai freddi, secondo un gioco di libere combinazioni e diversificando il colore e le finiture del telaio interno ed esterno al fine di creare nuove armonie tra gli spazi.
Anche le maniglie sono disponibili in tinta o a contrasto con il telaio.

«Il progetto sui colori – prosegue Fabio Buscato – risponde a quattro concetti: “paesaggi del mare”, “paesaggi della terra”, “paesaggi del nord”, “paesaggi della città”. Le porte hanno ripreso alcune caratteristiche delle nostre altre collezioni, come la complanarità, l’apertura a bilico, le elevate prestazioni di sicurezza, estetica e isolamento termico».

In produzione

Il processo produttivo dei telai di acciaio è frutto di un equilibrio tra produzione industriale – nello stabilimento ci sono tutte le più moderne attrezzature per la lavorazione dell’acciaio e del legno – e abilità manuale, una giusta alchimia tra innovazione tecnologica e competenze manuali. Questo sistema produttivo, negli anni, si è rivelato adatto allo sviluppo della creatività, dato che tutte le operazioni ripetitive oppure quelle dove è necessario controllare i livelli di standardizzazione e il rispetto delle norme, sono supportate da processi tecnologici automatizzati mentre la soluzione di volta in volta più efficace per raggiungere il risultato è affrontata con l’uso delle competenze manuali degli addetti.

All’impianto di verniciatura a polveri è affiancato, in apposito reparto, l’impianto con cabine a carosello, dove è possibile utilizzare prodotti vernicianti liquidi sia per i componenti lignei (normalmente pannelli e cornici) delle porte delle note collezioni dell’azienda veneta sia, in questa nuova soluzione “inaspettata” della porta vetrata, con tutte le parti d’acciaio e i “carter” in alluminio.

«Nova – prosegue Buscato – resta comunque una porta di sicurezza: per questo motivo risponde a tutte le norme di riferimento, ha il taglio termico e, come tutta la nostra produzione, ha grande libertà di misura».

Conclusioni

«Abbiamo conosciuto la collezione “Ori” di Lechler – conclude Fabio Buscato – ad una presentazione organizzata dal rivenditore di zona, il Colori Millennium di Cessalto.

Cercavamo per le porte Nova un prodotto che rispondesse principalmente a due criteri: dato che la porta è costituita principalmente da una “cornice sul paesaggio” di acciaio, doveva valorizzare il metallo, riprendendo i colori naturali e preziosi di oro, bronzo, rame; era però un requisito fondamentale che conferisse alla superficie, oltre alla giusta protezione, un aspetto liscio e gradevole al tatto».

Grazie alle sfumature disponibili, le finiture selezionate possono essere combinate diversamente anche con la maniglia, anch’essa progettata in esclusiva per la porta e disponibile in tinta o a contrasto.

Oikos Venezia è uno dei simboli dell’eccellenza del made in Italy: l’”artigianato industriale”, cioè la grande capacità italiana di valorizzare con le abilità manuali un prodotto industriale, da più parti considerata uno dei segni distintivi per riuscire nella sfida della competitività e nella differenziazione del prodotto.

Leave a Reply

*

Translate »