was successfully added to your cart.

Finiture Green 3

By 13 Marzo 2018Pubblicazioni

Colori, materia ed emozioni

Il terzo numero dei Work Book Finiture Green presenta una serie di interviste ad aziende che, benchè rientrino nel mondo dell’interior design, appartengono a settori molto diversi tra loro: oltre ad essere accomunati dalla scelta di usare prodotti vernicianti a basso impatto ambientale, hanno un filo rosso che li accomuna: il loro rivestimento, la “pelle”, esprime delle emozioni.
La parola d’ordine delle tendenze attuali è quindi: emozionare. Come suscitare emozioni con un rivestimento? Attraverso i colori, che non sono solo dei rivestimenti cromatici, ma sono una forte e potente forza d’attrazione, e coinvolgono l’animo. Inoltre è possibile attivare altri sensi, oltre alla vista, come ad esempio il tatto. Per questo motivo la ricerca dei prodotti vernicianti si sta orientando anche sui prodotti cosiddetti “materici”, sia perché riproducono creativamente materiali diversi, sia perché, al tatto, evocano emozioni sensuali, risvegliando lo spirito libero e ludico dell’infanzia che è in noi.
Luca Trazzi, il designer che ha progettato la “Yellow Tower” per Veuve Clicquot , installazione che resterà per più di un mese nel Cortile d’onore della Cà Granda, ora Università degli Studi di Milano, ci racconta che proprio una emozione, durante la visita alle cantine di Reims della grande azienda che produce lo champagne, ha ispirato inizialmente il progetto della grande “bottiglia”: è una sorta di “gabbia” che contiene e protegge cose preziose. La finitura aggiunge valore ed emozioni con il suo giallo brillante e lucidissimo. Evocano emozioni anche le finiture dei mobili che ripercorrono la tradizione italiana: sono opera attenta e precisa di maestri artigiani che esprimono l’amore per un lavoro unico e molto “italiano”: al tatto sono finiture setose, alla vista evocano una storia che si è fatta attuale. Infine i prodotti materici: cementine, materiali ossidati, legni “vivi” e naturali sono ottenuti con sperimentazioni quasi “artistiche”, dove vengono interpretati materiali realistici ma non reali, in una sorta di battaglia contro il minimalismo (nel senso riduttivo del termine) e a favore della creatività e dell’eccentricità.

finiture green 3

indice

  • Una “Yellow Tower” nel panorama di Milano, simbolo elitario con finiture esclusive 
  • arcari 
  • asso 
  • effebiquattro 
  • falmec 
  • piaval 
  • fip 
  • tommasi maronese 
  • viganò

Leave a Reply

*

Translate »